Fondazione Mariele Ventre

Ricordando Mariele

L'Evento

Sabato 12 gennaio 2013 alle ore 20.30, a Minerbio, presso il Cinema Teatro Minerva, si è tenuto un concerto straordinario, dedicato a Mariele, per ricordare il 17° anniversario della sua scomparsa.

Sotto la direzione del M° Marco Fanti, che fu allievo di Mariele nel suo Piccolo Coro, si sono esibiti l’Orchestra Athena, il Coro Athena, il Piccolo Coro Athena e tre giovanissimi pianisti della Scuola di Musica “J. Du Pré” di Minerbio – Granarolo diretta dalla Prof. Luisa Grillo: Antonio Danza (15 anni), Diego Guarnieri (18 anni) e Matteo Cardelli (20 anni).

Il concerto è stato offerto ai cittadini minerbiesi dalla Fondazione Mariele Ventre, ed ha avuto il patrocinio e il prezioso sostegno del Comune di Minerbio.

Il pubblico, che ha riempito platea e galleria, ha dimostrato di apprezzare tutti i brani del programma molto impegnativo, attentamente studiato per rispecchiare i principi su cui si basava l’insegnamento di Mariele ai bambini: avvicinarsi alla musica partendo dal repertorio più semplice e immediato e giungere gradualmente ad ogni genere musicale, anche il più impegnativo.

Il Programma

F. Luna - L. Sterpellone - A. Ramirez
(orchestrazione: Marco Fanti)
L. Beretta - G. BonfattiF. Evangelisti - M. Pagano
(orchestrazione: Marco Fanti)
Felix Mendelssohn-Bartholdy
(1809-1847)
  Edvard Hagerup Grieg
(1843-1907)
 Sergej Rachmaninov
(1873-1943)
 Johannes Brahms
(1833-1897)
Robert Schumann
(1810-1854)
I Re Magi

Tre sorpreseNonna-ni nonnina

Concerto n.1 in sol minore, op.251. Molto allegro con fuoco2. AndanteAntonio Danza, pianoforteConcerto in la minore, op.16
1. Allegro molto moderato
Diego Guarnieri, pianoforteConcerto n.2 in do minore, op.181. ModeratoMatteo Cardelli, pianoforteSchicksalslied, op. 54

Requiem, op.1481. Requiem2. Te decet hymnus3. Dies irae4. Liber scriptus proferetur5. Qui Mariam absolvisti6. Domine Jesu Christe!7. Hostias et preces tibi8. Sanctus9. Benedictus

 

I Protagonisti

Coro Athena e Piccolo Coro Athena

Corpi che mettono in moto il tempo, lo rendono sensibile con le loro voci, lo colmano di passioni, lo trasformano in musica, lo ridisegnano, lo sospendono: ecco un coro. Fu proprio il desiderio di vivere e condividere queste sensazioni che spinse alcuni colleghi del Museo Civico Archeologico di Bologna a formare, nel 2002, il Coro Athena, così chiamato perché la testa della dea è una delle opere più belle e conosciute del nostro museo. Inizialmente formato da 14 cantori, oggi il gruppo conta oltre 40 elementi ed è ormai una realtà stabile, arricchita, dal 2007, dal Piccolo Coro Athena, scuola di canto corale per bambini dai 4 ai 12 anni.

Nel 2012 il Coro Athena ha celebrato i suoi dieci anni di attività, un’attività molto intensa che lo ha visto esibirsi in oltre cento concerti, in occasione delle più importanti manifestazioni culturali cittadine, ma anche in rassegne e festival corali in Italia (Firenze, Mantova, Reggio Emilia, Aosta) e all’estero (Montréal, Vienna, Parigi, Praga, San Pietroburgo). Il Coro è stato invitato, unica formazione italiana, all’Intelochen Arts Center, Michigan in occasione del Convegno Nazionale dei Cori statunitensi.

In repertorio più di cento partiture, che abbracciano tutta la storia della musica corale.

Intensa anche l’attività culturale e didattica in ambito musicale: il Coro ha organizzato, in collaborazione con il Museo Archeologico e il Museo della Musica, la Mostra Monete sonanti, oltre a conferenze e lezioni-concerto sulla musica corale in tutti i suoi aspetti. Completano il quadro delle attività non solo incisioni discografiche ma anche pubblicazioni di partiture musicali e la realizzazione di due musical per piccoli coristi.

Orchestra Athena

Violini Primi: Antonio Laganà (di spalla), Matteo Giovanni Fabrizio Colombo, Gemma Raneri, Stefano Delle Donne

Violini Secondi: Francesca Sicolo, Jacopo Cavalli, Ferenc Vojnity Hajduk

Viole: Giuseppe Donnici, Michele Pinto, Maurizia Tagliavini

Violoncelli: Giuseppe Franchellucci, Giada Ester Gallo, Laura Benvenga

Contrabbasso: Luigi Parisi

Flauti: Emiliano Bernagozzi, Federico Corrado

Oboi: Marco Soprana, Isabella Consoli

Clarinetti: Andrea Medici, Sandro Guidetti

Fagotti: Stefano Semprini, Marco Francesco Santoro

Corni: Giovanni Catania, Giovanni Giacon

Trombe: Francesco Gibellini, Cristina Zambelli

Tromboni: Damiano Drei, Barbara Fattori, Stefano Stevanin

Timpani: Francesco Vichi

Scuola di Musica “J. Du Pré”

All’interno della scuola di musica J. Du Pré di Minerbio e Granarolo Emilia la prof. Luisa Grillo ha una classe di giovani pianisti (dagli 8 ai 20 anni) che si stanno ben avviando verso la carriera concertistica. Essi effettuano ogni anno numerosi concerti in Italia e all’estero esibendosi come solisti, a 4 mani e con le orchestre e partecipano continuamente ad importanti concorsi nazionali ed internazionali ottenendo moltissimi 1° premi (più di 150 1° premi in meno di 10 anni). Il debutto con l’orchestra di solito avviene prima dei 10 anni d’età.

Marco Fanti (Bologna, 1976)

Attualmente dirige il Coro Athena e il Piccolo Coro Athena (Bologna), i Lancaster Singers (Lancaster, UK), la Cecilian Choral Society (Preston, UK), la Prestbury Choral Society (Manchester, UK) e il Coro Alma Musica del Corso di Laurea DAMS dell’Università di Bologna.

Tiene regolarmente workshop e corsi di musica corale, è direttore ospite di abcd (UK) e NHIMA (USA), ed è stato invitato a dirigere formazioni corali negli Stati Uniti in sedi prestigiose quali l’Eastman School of Music (Rochester), l’Ithaca College (Ithaca) e il Washington Conservatoire (Bethesda). Come maestro del coro, collabora con la Liverpool Royal Philarmonic Orchestra; è direttore ospite della Lancashire Sinfonietta e della Haffner Orchestra. Ha diretto in pubblici concerti più di 350 partiture: tra i prossimi impegni, la direzione del Requiem di Verdi, di Duruflé, di Fauré, del Messiah di Handel, della Missa op.86 di Beethoven.

Coinvolto da sempre nel mondo corale, ha fatto parte del Piccolo Coro dell’Antoniano diretto da Mariele Ventre. Diplomato in violino presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna, è stato primo violino di spalla dell’orchestra del Collegium Musicum Almae Matris. Si è perfezionato in direzione con maestri quali Gelmini, Carrington, Rasmussen, Flor, Chilcott, Allwood, Bell.

Tra i suoi scritti, Per me cantare è un gioco. Alla scuola di Mariele Ventre e vari saggi nel catalogo della Mostra Monete sonanti. La cultura musicale nelle monete e nelle medaglie del Museo Civico Archeologico di Bologna. Ha curato la prima edizione delle partiture del Magnificat in g (1730) di Giambattista Martini e del Te Deum in A di David Perez, e i musical per bambini Il Parnaso confuso e Nerone alla ricerca della testa perduta.

Laureato con lode in Lettere Classiche (Bologna) e in Linguistica Italiana (Ferrara), sta completando il corso di Laurea in Musicologia all’Università di Parma.

Il calore degli applausi ha premiato maestro ed esecutori, dimostrando tutto l’apprezzamento e l’affetto del pubblico.

Un Evento da ricordare

Gli artisti che hanno preso parte al concerto erano circa 80. Nella seconda parte del concerto il suono di trombe e tromboni proveniva dalla galleria, dove i suonatori erano stati posizionati, creando un’atmosfera di particolare suggestione.

Il concerto è stato introdotto dal Sindaco di Minerbio Avv. Lorenzo Minganti il quale ha ricordato i tanti anni di professione notarile svolta a  Minerbio da Maria Antonietta Ventre, sorella di Mariele e ora presidente “a tempo pieno” della Fondazione Mariele Ventre.

Tra il pubblico, anche l’Assessore di Minerbio Dott. Roberta Bonori, il Sindaco di Granarolo Dott. Loretta Lambertini, l’assessore alla Cultura di Granarolo Dott. Salvatore Puzzo e poi artisti, professionisti e cittadini di Minerbio che hanno testimoniato con la loro presenza il ricordo sempre vivo di Mariele e l’amicizia verso la Fondazione.

 

Scarica la locandina

Galleria fotografica

Fondazione Mariele Ventre - Largo Mariele Ventre, 3 - 40125 Bologna, Italia - tel.: 051 4299009 - cell.: 334 9137316 - fax: 051 4294083 - e-mail: fondazione@marieleventre.it - Codice Fiscale: 91156460379 - P. IVA: 01925091207