Fondazione Mariele Ventre

Intitolazione
della Scuola Primaria di via Fornace a Mariele

A tutti i carissimi Amici, a quelli che hanno scritto sui social o comunque ci hanno contattato in qualche modo, e a quelli (e sono tanti) che, pur non avendo potuto dare in questa occasione una particolare testimonianza, sappiamo che ci sono vicini, GRAZIE per la partecipazione alla cerimonia di intitolazione a Mariele della scuola primaria di via Fornace a San Lazzaro di Savena.

L’evento, che si è svolto nella mattinata di sabato 22 settembre, è stato particolarmente emozionante per l’impegno di tanti, a cominciare dal personale docente e ausiliario della scuola che ha il grande merito di avere fortemente voluto l’intitolazione.

Grazie al Sindaco del Comune di San Lazzaro di Savena, Isabella Conti, che ha con affetto ed entusiasmo condiviso l’iniziativa dando tutto il suo apporto (morale e materiale) perché risaltasse il vero significato della scelta del nome effettuata.

Grazie alla Dirigente Scolastica Daniela Turci che ha reso la giornata indimenticabile per tutti e soprattutto (come doveva essere) per i bambini della scuola e per le loro famiglie, a cui va il mio pensiero particolarmente affettuoso per la loro gioiosa partecipazione.

Grazie a tutte le altre autorità istituzionali civili e religiose (l’Assessore alla Scuola della Regione Emilia-Romagna Patrizio Bianchi, l’Assessore alla Scuola del Comune di San Lazzaro di Savena Benedetta Simon, il Vice Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna Giuseppe Panzardi, Paolo Marcheselli già Provveditore agli Studi di Bologna e il Parroco di San Lazzaro di Savena Don Stefano Savoia).

Grazie al senatore Pier Ferdinando Casini che, lontano da ogni clamore mediatico, ha testimoniato con la presenza sua e della sua mamma la profonda vera amicizia che lo lega da sempre a Mariele e a Padre Berardo Rossi.

Grazie all’Antoniano di Bologna che ha voluto essere presente nella persona del Responsabile delle attività di Produzione Fabrizio Palaferri.

Grazie a Fabieke, autore dello splendido graffito, perché la “sua” Mariele accompagnerà giorno dopo giorno i bambini lungo tutto il loro percorso scolastico.

Grazie alla poetessa Paola Fabbri che ha ricordato Mariele leggendo con commozione i delicati versi che ha scritto per lei.

Grazie al Maestro Vincenzo Scruci che con tanta bravura, competenza ed entusiasmo dirige i bambini della scuola trasmettendo loro il suo amore per la musica e per i valori in essa contenuti.

Grazie alla responsabile del settore didattico-educativo della Fondazione Mariele Ventre Gisella Gaudenzi, che la Dirigente Scolastica ha voluto accanto a sé per organizzare l’evento, e che quotidianamente fa rivivere la vera Mariele nelle scuole di ogni parte d’Italia dove si reca per la sua professione (Mariele direbbe «missione») di insegnante, di formatrice e di autrice di testi scolastici.

Grazie al giornalista, scrittore, amico Giuliano Musi per il suo aiuto prezioso nel tenere i contatti con i media.

Grazie a Maurizio Mancini, il tecnico del suono che con la sua consueta bravura ha curato la «colonna sonora» della manifestazione.

Grazie a Valter Brugiolo (Popoff), testimone indimenticabile dello Zecchino d’Oro.

Grazie agli ex-bimbi di Mariele che, interpretando alcuni brani che eseguivano quando facevano parte del Piccolo Coro, hanno dimostrato che oggi come allora Mariele c’è, o, più semplicemente come era solito dire Cino Tortorella (Mago Zurlì), «MARIELE È!».

Scarica il
comunicato stampa

Galleria fotografica

Fondazione Mariele Ventre - Largo Mariele Ventre, 3 - 40125 Bologna, Italia - tel.: 051 4299009 - cell.: 334 9137316 - fax: 051 4294083 - e-mail: fondazione@marieleventre.it - Codice Fiscale: 91156460379 - P. IVA: 01925091207